Libero regala i dvd di Mussolini. Ma chi li paga?

Libero regala i dvd di Mussolini. Ho visto la pubblicità sul sito, su carta, e l’ho ascoltata pure su Radio24. Non so, così, mi è venuta in mente una domanda, in maniera spontanea: ma chi li paga questi dvd?

Sul giornale diretto da Maurizio Belpietro è già capitato di vedere spazi pubblicitari dedicati al Duce, le Monete del Duce, i Francobolli del Duce, i Libri ripieni delle prove sconvolgenti che “assolveranno” il Duce. Ma stavolta è diverso.

Provo a telefonare a Libero. Mi rimpallano da un ufficio all’altro, ma sono tutti cortesi. Finalmente parlo con il Marketing. Mi dicono che questi dvd sono dei veri e propri documenti storici, non roba pesante, non roba “fascista o nazista”, si va dall’ascesa del Duce al declino del Duce. Mi dicono che ad ispirarli è stata la scaricatissima applicazione per iPhone sul Duce (rimossa dall’App Store dopo giorni di polemiche): mi spiegano che “visto il successo internazionale dell’applicazione</span>” hanno preso la decisone di cavalcare in qualche modo l’altissimo interesse che i cittadini hanno nei confronti di Mussolini. E così, dopo “le migliori barzellette di sempre sui Comunisti” e dopo “Berlusconi tale e quale: vita, conquiste, battaglie e passioni di un uomo unico al mondo”, ecco nelle edicole la nuova sfida editoriale di Libero.

Stavolta ad occuparsi della cosa non è stata l’agenzia pubblicitaria controllata al 50% dalla Santanchè, la “Visibilia“, com’era accaduto in passato, stavolta parliamo di un vero e proprio regalo di Libero ai propri lettori, “una cosa interna”, mi dicono. Per la realizzazione del prodotto si sono avvalsi degli archivi di “Cinecittà Luce“, Spa nata dalla fusione di “Cinecittà Holding” e “Istituto Luce” e che ha come azionista unico il Ministero dell’Economia. E’ quindi una società pubblica, nostra.

E proprio qui nascono i miei dubbi. Non sarà che in un modo o nell’altro, Cinecittà Luce abbia contribuito al finanziamento di questa operazione? Non sarà che alla fine dei conti, a pagare questo “regalo” di Maurizio Belpietro è il contribuente italiano? A Cinecittà Luce mi rispondono che no, hanno fatto tutto quelli di Libero, “noi abbiamo solo messo a disposizione il materiale”.

Ma quando chiedo a quelli del Marketing di Libero chi c’abbia messo il grano, le risposte diventano evasive. Un “abbiamo pagato no” avrebbe chiuso immediatamente la questione. Ma la prima volta che pongo la domanda, l’interlocutore mi dice “su questo non le posso rispondere. Poi passiamo ad altro – le cose di cui ho scritto sopra – e prima di chiudere la telefonata ci provo di nuovo: “Mi scusi se insisto, ma capirà la curiosità dovuta alla sua risposta … non mi può proprio dire chi li paga questi Dvd?”. E lui: “Beh se insiste, la dovrò salutare, ho già risposto una volta a questa domanda, gliel’ho già detto una volta che non posso rispondere, non posso dire nulla di questo”. Lo avviso che riporterò questa sua risposta nel mio pezzo, mi dice “scriva quello che vuole” e mi chiede l’indirizzo del blog.

Sicuramente sarà tutto regolare, ci mancherebbe, ma ora la curiosità di conoscere i nomi dei misteriosi finanziatori (se ce ne sono), a fronte di quel “<span style=”font-style: italic;”>non posso rispondere”, si è fatta più forte. Il dubbio principale era e rimane comunque il seguente: siccome il cittadino italiano già sostiene con parecchi di milioni di euro l’anno le casse di Libero – è uno dei quotidiani che prende più finanziamenti pubblici (40 milioni in 7 anni, 8 milioni solo nel 2007, primato assoluto) – ecco, non vorrei che pagassimo pure i Dvd del Duce, che un po’ comunque li paghiamo già.

Nonleggerlo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: