Atene, attentato al supercarcere! Esplode bomba, due feriti lievi

Atene, attentato al supercarcere esplode bomba, due feriti lieviLa forte deflagrazione a Korydallos dopo una telefonata anonima ai media
Da poco erano stati rinchiusi nella prigione esponenti di Lotta Rivoluzionaria

ATENE – Una fortissima esplosione si è verificata all’esterno della prigione di massima sicurezza nel sobborgo Korydallos, a ovest di Atene. Secondo le prime informazioni non vi sarebbero vittime, ma una donna è rimasta ferita dalle schegge della deflagrazione. La polizia ha riferito che l’esplosione è avvenuta questa sera all’esterno delle mura del carcere dopo una telefonata anonima al quotidiano Eleftherotypia e alla rete televisiva Alter. Uno sconosciuto avrebbe telefonato per avvertire dell’esplosione dell’ordigno contenuto in una borsa da viaggio abbandonata in un cassonetto dell’immondizia a poca distanza da un lato non abitato della prigione. Un poliziotto ha raccontato che l’esplosione è stata talmente forte che è stata avvertita a distanza di chilometri.

Il carcere di massima sicurezza di Korydallos è il più grande e il più famoso della Grecia. Vi sono detenuti i membri dell’organizzazione sovversiva 17 novembre, nata durante la dittatura dei colonnelli e smantellata nel 2002. Korydallos è stata più volte nel mirino delle organizzazioni di difesa dei diritti umani – soprattutto di Amnesty International – che da tempo denunciano le insostenibili condizioni di vita dei detenuti, a causa del sovraffollamento e del trattamento inumano.

Bombe fuori gli edifici pubblici sono state piazzate più volte  nel recente passato in Grecia. Nel marzo scorso un ragazzo di 15 anni è morto in seguito all’esplosione di un ordigno davanti a un edificio nel centro di Madrid. Solitamente gli attentati dei gruppi di estrema sinistra hanno come obiettivi banche, edifici pubblici, caserme e stazioni di polizia. Il Paese è stato nelle ultime settimane scosso da violente proteste legate alla crisi economica. Recentemente sei persone legate al gruppo Lotta rivoluziaria, che aveva rivendicato un attacco all’ambasciata Usa di Atene nel 2007, sono state arrestate ed erano rinchiuse proprio a Korydallos.

La Repubblica

Video

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: