Niger, le miniere francesi di uranio avvelenano la popolazione

L’inquinamento radioattivo del Paese africano supera di molto i limiti consentiti a causa dello sfruttamento francese della materia prima dell’industria nucleare
La metà dell’uranio di Areva, la compagnia francese dell’energia nucleare titolare della tecnologia Epr, quella delle centrali di terza generazione che dovranno essere costruite in Italia, deriva dalle miniere del Niger. Questo Stato dell’Africa occidentale non ha sbocchi sul mare e la sua popolazione si aggira intorno ai dieci milioni di abitanti, dei quali i due terzi vive con 1,25 dollari americani al giorno.
Areva possiede due miniere nel Paese africano e fattura centiania di milioni di dollari, ma il Niger, nonostante sia il terzo Paese produttore di uranio al mondo, resta poverissimo. Le due città nigerine di Arlit e Akokan, che si trovano vicino alle miniere, registrano altissimi livelli di contaminazione di acqua, aria e terra e secondo un monitoraggio condotto da Greenpeace in collaborazione con il laboratorio francese indipendente Criirad e la rete di Ong Rotab la contaminazione dall’acqua che viene distribuita alla popolazione supera in quattro casi su cinque i limiti ammessi dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Nella regione delle miniere i tassi di mortalità causati da problemi alle vie respiratorie sono il doppio che nel resto del Paese, e c’è il sospetto che gli ospedali, controllati da Areva, abbiano nascosto il numero esatto dei casi di cancro.
Nonostante tutto il gigante francese ha appena siglato un accordo per la realizzazione di una terza miniera tra il 2013 e il 2014.
Peace Reporter
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: