Genova, considerazioni dall’iniziativa anticarceraria del 15 aprile

Genova, considerazioni dall’iniziativa anticarceraria del 15 aprile in Piazza Senarega

Non ci fidiamo della legge…E’ qualcosa di istintivo che scorre forte nel nostro sangue. E se anche fosse uguale per tutti, come di norma è scritto nelle aule di tribunale sopra a un crocefisso, su cui è inchiodata l’immagine di un uomo nudo, crediamo non sarebbe utile ad una sana convivenza tra gli esseri umani.
E’infatti nella convivenza tra individui di una comunità che i problemi possono essere valutati e risolti alla radice, mentre l’attuale sistema democratico non agisce sulle cause. Esso non ne ha guadagno, è basato sulla paura della reclusione e della tortura penitenziaria; inasprendo le differenze sociali ed economiche tra le persone, crea le condizioni favorevoli per il lavoro dei professionisti del crimine: schiere di giudici, magistrati, avvocati, poliziotti, carabinieri, militari, finanzieri e quant’altro armato e stipendiato dallo Stato per perpetuare il suo potere.
L’agire di un uomo è il frutto di innumerevoli ragioni e non è tanto importante se questo infranga o meno la legge, ma se usa il potere per opprimere e sfruttare l’ambiente e gli altri esseri viventi.
Un banchiere che esercita l’usura legalmente ci può far schifo quanto un coglione che massacra una anziana per una borsetta, così come uno stimato petroliere che con i suoi impianti devasta territori rendendoli invivibili seguendo la legge è nefasto quanto chi ammazza per il controllo dei traffici ‘illeciti’ in una città. E non è certo sulla base delle accuse dello Stato che esprimiamo la nostra vicinanza o meno a un individuo, ma sul suo agire e sulla sua sensibilità.
La logica e il fine del carcere, dell’isolamento, della tortura e della propaganda del dominio è instillare la paura. Ogni volta che evitiamo di ricorrere alla legge, facciamo un piccolo passo per evitare di nascondere un problema e iniziare a risolverlo …
Individui contro gli assassini di sogni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: