Australia e Sudafrica all’assalto dell’uranio della Tanzania

In Tanzania il governo sta strutturando un quadro giuridico che permetta lo sfruttamento dell’uranio presente nel Paese. In prima linea due compagnie petrolifere, una sudafricana ed una australiana. Ma in uno dei paesi più poveri della terra, con un apparato amministrativo troppo spesso inadeguato e corrotto, quante garanzie può dare un quadro normativo a fronte dello sciacallaggio che in molti casi contraddistingue le grosse compagnie?

Nuove prospettive economiche per la Tanzania. Il governo è al lavoro per elaborare un quadro giuridico col quale regolamentare lo sfruttamento dell’uranio presente nel centro e nel sud del territorio nazionale, diversificando così la produzione del settore minerario, che finora ha interessato soltanto l’attività estrattiva dell’oro di cui il Paese è terzo produttore africano.

Nel 2009 era stata costituita una commissione governativa ad hoc deputata proprio alla stesura di una normativa giuridica dedicata. In questi giorni, il Ministero dell’energia e delle risorse minerali ha assicurato in una nota che entro l’anno dovrebbe essere adottata una legge sull’estrazione di uranio e che gli investitori internazionali avrebbero testimoniato al ministro tanzaniano dell’energia e delle risorse un grande interesse per lo sviluppo di progetti in questo settore, che potrebbero cominciare entro la metà del 2011.

La prima miniera d’uranio ad essere aperta dovrebbe trovarsi in un’area vicino al fiume Mkuju, nella regione di Tuvuma, altre dovrebbero entrare presto in attività nei distretti di Manyoni e di Bahi, nel centro del Paese.

Tutto bene?

Ci piacerebbe, ma non bisogna tralasciare alcuni fattori importanti che influenzano da un lato la struttura governativa e gli assetti economici e dall’altra la semplice morfologia del territorio. Stiamo, infatti, parlando di un Paese estremamente povero e geograficamente esteso, dotato di amministrazioni locali molto deboli e facilmente corruttibili…continua su Terranauta…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: