Thailandia: l’esercito pronto a sparare

Le camicie rosse non marceranno nel quartiere della Finanza. La decisione è stata presa dopo che le autorità thailandesi hanno autorizzato l’esercito a usare le armi contro i manifestanti. “Non andremo a Silom – ha detto Mattawut Saikua, uno dei leader dell’opposizione – perché il governo ha schierato l’esercito, ma la protesta continua. Raggiungeremo Silom, quando saranno ritirate le truppe”.

La situazione a Bangkok resta, quindi, molto tesa, nonostante siano passati dieci giorni dalle violenze, sconosciute negli ultimi vent’anni nel Paese, che hanno causato la morte di venticinque persone.
Le camicie rosse, che sostengono l’ex primo ministro Thaksin Shinawatra, richiedono la dimissione dell’attuale capo del governo, Abhisit Vejjajiva, che lunedì sera ha respinto nuovamente questa possibilità.

Video – L’esercito pronto a sparare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: