Fuori i compagni dalle urne

La latente esplosione

Oltre alla notizia della perdita di consenso del governo di destra e dello stesso Sarkozy, le inedite percentuali di astensionismo (52%) registrate in Francia al primo turno delle elezioni regionali hanno prodotto alcune fibrillazioni anche tra i politici italiani, soprattutto dopo gli aspetti farseschi assunti dall’irregolare presentazione di alcune liste con conseguenti ricorsi giuridici per legalizzare l’illecito.
Come al solito, i rivenditori dell’informazione stampata si sono subito dimostrati trasversalmente concordi nell’esecrare preventivamente tale tentazione; basti citare due titoli esemplari: “E’ una follia tifare per l’astensionismo” (Il Giornale, 13 marzo); “L’astensione fa male a tutti” (Corriere della Sera, 19 marzo).
Se per decenni la sinistra parlamentare aveva accusato quanti non andavano a votare di fare il gioco della destra, adesso il presidente del consiglio ammonisce che disertare le urne significherebbe favorire la sinistra. Così se prima l’astensionista era accusato di essere un “qualunquista” se non addirittura un “fascista”, adesso viene additato come un “comunista”. Controsensi di chi non si rende conto, o non vuole ammettere, che è proprio lo spettacolo offerto dalla democrazia borghese non soltanto ad allontanare la “gente” dalla politica, ma anche a maturare radicali dissensi verso il potere in ogni sua declinazione governativa, a fronte di un generalizzato precipitare delle condizioni di vita e lavoro.
Secondo la logica democratica, per la quale è il volere dei cittadini che a maggioranza legittima l’autorità dei governanti, nessun dirigente di partito dovrebbe ritenersi in diritto di imporre alcunché, dato che la maggioranza assoluta dei non-votanti in Francia, così come quella relativa in Italia (ormai quello del non-voto è il maggior “partito”), esprimono in modo inequivocabile il prevalente rifiuto di qualsiasi delega o rappresentanza…continua su Umanità Nova…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: