Il gen. Ganzer, a processo per traffico di droga, nel 2001 dirigeva a Genova l’intelligence

Il sostituto procuratore (anzi la sostituto, perché è una donna) di Milano ha chiesto 27 anni di carcere per il generale dei carabinieri Giampaolo Ganzer, da anni capo dei ROS (Raggruppamenti Operativi Speciali, un servizio mica da poco), accusato di traffico di droga e altri reati connessi.

E’ interessante anche la precisazione con cui la pubblica accusa ha accompagnato la pesante richiesta di condanna: “questo processo non è a carico del Ros, non è un atto di accusa contro l’Arma dei carabinieri di cui tutti (…) riconoscono la delicatissima funzione. (…) Questo mio intervento mira invece a dimostrare l’esistenza di deviazioni all’interno, cresciute, nutrite, tollerate prima e incoraggiate, strutturate, organizzate poi, pur di produrre risultati a qualsiasi costo anche con metodi scorretti o illeciti”. Per quanto rossa possa essere la sua toga, è difficile che si proponga una pena di tale entità sulla base di congetture o del sottaciuto desiderio di ledere!

Mi risparmio (e vi risparmio) le solite litanie sul diritto degli imputati ad essere ritenuti innocenti fino al terzo grado di giudizio, tanto nessuno prende in considerazione questo diritto quando si tratta di immigrati, tossici, poveri o indigenti, e si sa che vale solo per i potenti. E potente, un generale a due stelle, e quindi vicinissimo all’empireo, lo è di certo…continua l’articolo su Indymedia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: